LOGGE DEIN GEHIRN AUS! LOG OFF YOUR BRAIN!

PROGETTO ERASMUS PLUS "LOGGE DEIN GEHIRN AUS! LOG OFF YOUR BRAIN!“

Durata del progetto: due anni scolastici: 2023 - 2024 / 2024 - 2025

Lingue di progetto: Inglese e Tedesco

Nazioni coinvolte: Polonia, Germania, Italia, Austria, Ungheria

Classi coinvolte: 3AL e 3BL

Referente: Prof.ssa Leonella Pippi

Il nuovo progetto Erasmus plus è ai blocchi di partenza. Con altri quattro licei europei, di Cracovia, Buxtehude, Krems e Budapest, il Liceo Properzio si appresta a dare avvio ai lavori e alle mobilità che verranno realizzati nel corso di due anni scolastici.

L’idea progettuale prende il via dalle riflessioni di un’alunna dell’VIII Liceo Di Cracovia sul libro dello psichiatra svedese Anders Hansen "The screen brain"/"Log your brain out!".

I giovani di oggi non riescono neanche a immaginare un mondo senza smartphone e lo usano in ogni possibile occasione. Accedendo a Internet riescono a fare di tutto e a farlo con estrema rapidità: possono trovare informazioni, contattare un amico, rilassarsi o anche tutte queste cose insieme. E l'attenzione divisa, oggi chiamata multitasking, è diventata una caratteristica del loro stile di vita digitale.

Ma c’è una seconda faccia della medaglia, ancora poco studiata e temuta. Il contatto costante con il mondo virtuale e il flusso continuo e intenso di informazioni stanno indebolendo notevolmente la nostra capacità di concentrazione, la memoria di lavoro e quella a lungo termine. L'attività cerebrale diminuisce perché Internet è diventato la sua memoria esterna. Inoltre, le interazioni virtuali sostituiscono sempre più i
contatti personali, che diventano più superficiali a causa delle forti abitudini digitali. Possono così instaurarsi problemi di salute e tutto questo è sempre più visibile a scuola. Purtroppo, non siamo sempre consapevoli delle conseguenze dei cambiamenti cerebrali che si verificano in caso di sovraesposizione a Internet.

Il nostro Progetto Erasmus Plus si propone di far conoscere queste problematiche e di far riflettere docenti, genitori e ragazzi sull’argomento. Inoltre, si pone l’obiettivo di sviluppare corrette abitudini digitali, avvicinare i giovani ad attività alternative, ad uno stile di vita sano, riscoprendo il valore della socializzazione e anche l’interesse per le attività didattiche.

Il tema è scottante e molto attuale. In squadra di lavoro internazionale e durante le mobilità di progetto, i nostri alunni saranno chiamati a interagire, riflettere, scambiarsi buone pratiche, dialogare in forum tematici e pubblicare i risultati dei loro lavori sulla piattaforma eTwinning. Chiamati in prima persona a confrontarsi con i partner europei i ragazzi Erasmus avranno la possibilità di potenziare le loro competenze linguistiche in inglese e tedesco e di mettersi alla prova con il mondo esterno, attraverso campagne di sensibilizzazione per condividere le proprie esperienze con la propria scuola e con il territorio. Il tutto, come sempre, in un clima di interculturalità e, perché no, anche di divertimento.