Contro la dispersione

 

Contrastare la dispersione scolastica

A chi non è capitato, durante il proprio percorso scolastico, di inciampare in qualche difficoltà? 

A volte però la difficoltà può trasformarsi in una vera e propria crisi, che incrina il rapporto tra alunno e istituzione scolastica e sfocia in stati emotivi caratterizzati da insofferenza, disinteresse, rifiuto delle attività educativo-didattiche che si svolgono in classe. Se l’alunno viene lasciato solo ad affrontare questa crisi, col tempo questa potrà compromettere il suo percorso di istruzione e il suo successo formativo.

La dispersione e l’insuccesso scolastico sono caratterizzati infatti dall'abbandono precoce degli studi, dalle bocciature, dalle conseguenti ripetenze dell’anno e da un assolvimento solo formale, non significativo, dell’obbligo scolastico. Per questo, la legge stessa impegna la scuola a realizzare programmi di prevenzione e di recupero della dispersione scolastica e degli insuccessi formativi, oltre a considerare prioritaria la presa in carico dei bisogni formativi che emergono nel corso di tali crisi.

Contrastare in modo efficace la dispersione risulta difficoltoso, perché si tratta di un fenomeno complesso, spesso legato a fattori interni ed esterni alla scuola, che rendono problematico il vissuto del ragazzo e che richiedono un intervento coordinato tra tutti coloro che si occupano della sua educazione.

Come lotta il Liceo Classico Properzio per fronteggiare le situazioni di questo tipo che si verificano tra le sue mura? Negli anni l’offerta formativa ha prestato particolare attenzione a interventi e servizi utili al superamento di quelle condizioni di svantaggio affettivo, cognitivo, sociale, culturale e linguistico che possono rappresentare oggettivi fattori di rischio rispetto al fenomeno dell’abbandono. 

La referente per la dispersione scolastica all'interno del Liceo è la prof.ssa Raffaela Strina. (raffaela.strina@liceoassisi.it).

I servizi saranno attivati in seguito alla segnalazione dei docenti, dei familiari o in seguito ad una richiesta di consulenza da parte dell’alunno stesso.

I servizi disponibili

1. In particolare, è attivato uno sportello di consulenza “SOS FUORICLASSE” i cui destinatari sono tutti gli alunni che, come sottolineato, possono incontrare delle difficoltà durante il loro percorso scolastico e di conseguenza incorrere nel rischio di abbandono. All’interno dello sportello si opererà nell’ottica del lavoro di rete, ossia del dialogo e del confronto costante tra gli studenti, i docenti, le famiglie e le altre figure coinvolte nell’educazione dell’alunno, per condividere sia problematiche, sia risorse ed individuare insieme le strategie più efficaci con cui fronteggiare il rischio di dispersione scolastica.

Per segnalare un alunno allo sportello, è opportuno inviare la scheda qui allegata a raffaela.strina@liceoassisi.it

2. Sportello psicoeducativo 2021-22.pdf

 

 

 

SCHEDA FAMIGLIA DISPERSIONE.docx
SCHEDA INSEGNANTI DISPERSIONE.docx